Lizard of Oz Eddie Jones aumenta l’intensità per ottenere l’Inghilterra attraverso un pozzo di serpenti

Lizard of Oz Eddie Jones aumenta l’intensità per ottenere l’Inghilterra attraverso un pozzo di serpenti

In molti modi questo è l’attributo chiave di Eddie Jones; ci vuole più di un branco di serpenti che brandiscono una biro per dissuadere la lucida, astuta lucertola di Oz. Solo l’anno scorso la squadra inglese fu inghiottita e sputò fuori dalla propria Coppa del Mondo; da quando Jones ha preso il sopravvento, non ha perso in nove partite e ha perso la sua vecchia pelle di incertezza tattica. Se il Sud Africa dovesse vincere a Twickenham sabato, prolungando la sua imbattibilità di 12 partite in questa partita, sarà una sorpresa per chiunque sia stato dentro e intorno al campo inglese a Bagshot questa settimana. Dove lo showdown dell’Inghilterra con il Sudafrica a Twickenham essere deciso | Gerard Meagher Leggi di più

Questo è di per sé un cambiamento significativo: i giocatori sembrano più felici e pieni di energia, forse pronti per un gioco di apertura di una serie autunnale come non lo sono mai stati.Così come il loro stipendio è salito a circa £ 22.000 per uomo per partita esclusi i bonus, l’ultimo accordo tra la Rugby Football Union e le società ha permesso i tre campi di addestramento a Teddington, Brighton e in Portogallo. La preparazione è stata intensa. Addetti ai lavori di RFU dicono che non è raro che alcune e-mail di Jones vengano inviate alle 3.30 del mattino. Il capitano dell’Inghilterra, Dylan Hartley, dice che la formazione è più dura delle partite attuali: “Hai visto il capo e quello che lui ci chiede e che filtra. È in attesa e penso che siamo tutti in questo momento. “

Dato che l’Inghilterra partirà con sette dello stesso pacchetto di partenza – l’eccezione è Mako Vunipola per Joe Marler a bordo libero – che Stuart Lancaster ha radunato due anni fa , non è stata semplicemente una questione di rimescolamento del personale.La più grande differenza, riconosce l’ex capitano All Black Sean Fitzpatrick, è tra le orecchie: “Penso che Eddie Jones sia un ottimo allenatore e lo ha dimostrato”, ha detto Fitzpatrick, ora membro del consiglio di Harlequins, che affronta la NZ Maori al Stoop mercoledì. “Ha il meglio di un gruppo di giocatori che non si è esibito. Riguarda il loro atteggiamento mentale. L’obiettivo ora è se possono passare al livello successivo e diventare il No1 al mondo tra tre anni. “

Questa è davvero la domanda da sei milioni di dollari – o qualunque somma vale la pena in sterline oggigiorno .Jones è allergico al compiacimento – “Se perdiamo contro il Sud Africa l’unica cosa che mi chiedono è: ‘A che ora parte il tuo volo?'” – ma i puntoni centrali del suo grande progetto sono sempre più chiari. Eddie Jones sostiene L’Inghilterra ha raggiunto il suo apice per la prossima finale della Coppa del Mondo. Per saperne di più

Fin dall’inizio ha invitato i giocatori inglesi a riconnettersi con la loro potente eredità in avanti e ricalibrare ciò che precedentemente costituiva una dedizione assoluta. Vuole anche che siano più magri, più cattivi e più onesti. I suoi incontri one-to-one con la squadra in Algarve, condotti su una terrazza pubblica, assomigliavano a una convention di speed-dating: un paio di minuti di “hai fatto quello che ti ho detto l’ultima volta, amico?” Prima della prossima vittima è stato inauguratoGli piace un personaggio, giustamente giudicando che migliorano l’umore collettivo, ma rendere ogni giocatore un po ‘migliore è la sua ossessione. Da qui il judo e il recente arrivo di agenti australiani senza fronzoli come Jason Ryles, l’allenatore della difesa di Melbourne Storm e il nuovo guru della squadra, Dean Benton, in precedenza con i Wallabies. Hartley dice che Jones è costantemente impegnato a “fare piccoli cambiamenti incrementali” che estenderanno la sua carriera di alto livello.

Potrebbe essere semplice come fare più esercizi di stretching o tagliare una frazione o due di tempo necessario per salire dal pavimento e tornare nella linea difensiva o attaccante – uno dei criteri chiave di selezione di Jones.Ci sono già state carote giudiziose penzolate di fronte ai vecchi giocatori in ripresa – Hartley, James Haskell, Chris Robshaw, ora Tom Wood – con i colleghi più giovani ha ricordato che non esiste qualcosa come l’articolo finito. Come ha osservato Jones questa settimana: “Molti giovani giocatori sono come sparare alle comete. Dopo un po ‘hanno un po’ una caduta perché non puoi andare avanti così.Quindi l’Inghilterra sceglie Elliot Daly per Jonathan Joseph in disparte per affrontare il Sud Africa. Per saperne di più

L’altro talento cospicuo di Jones è il suo occhio tagliente per le ultime tendenze del rugby. “Parlare di openside flankers è irrilevante nel gioco moderno”, ha annunciato giovedì. “Qualcuno una volta ha chiesto [all’ex allenatore degli Springbok] Jake White se avesse scelto un openide e ha detto che l’unica cosa per cui un feticcio è buono è ottenere le birre. Hai bisogno di giocatori da 1 a 15 per contestare la palla e prendere buone decisioni. “

Giocare a rugby a nove in una giornata bagnata – e la pioggia è prevista per Twickenham – è ugualmente superata contro i lati positivi. “Devi essere in grado di muoverti dove il gioco sta andando. Non puoi più giocare solo a rugby con lo strangolamento e vincere partite di prova ad alto livello.Ogni legge che viene ora riguarda il rendere il gioco più dinamico: più veloce, più abile. Non dovresti avere numeri sulla schiena. Penso che l’11, il 14 e il 15 cambieranno considerevolmente il loro ruolo. È lo stesso con 6, 7 e 8. “

Come spesso è preciso, proprio come ha messo un dito preciso sulle necessità del Sud Africa quando era impiegato come consulente per lavorare al fianco di White e il L’attuale allenatore sudafricano Allister Coetzee, prima del successo dei Mondiali Boks nel 2007.

Lui e Coetzee andavano d’accordo – c’era molta ilarità ogni volta che a quest’ultimo veniva chiesto di tradurre gli appassionanti colloqui di squadra di White – e i risultati sono stati impressionanti. “Ho solo cercato di aggiungere finezza a quello che hanno fatto”, scrolla le spalle Jones. “Quando sono andato là, la casa era già dipinta.Stavo solo facendo il pieno di posti per loro. “

Anche la casa inglese non sembra troppo malmessa, a meno che l’assenza degli infortunati Maro Itoje, George Kruis, Haskell, Anthony Watson, Jack Nowell e co i padroni di casa iniziano faticosamente contro un colossale pacchetto Bok. Jones è impassibile: “Dire che sarà fisico è come dire che il tavolo è marrone” e la motivazione non è un problema. “Siamo una squadra che ha un obiettivo con Eddie di essere la migliore del mondo”, ha detto Hartley, stanco di non aver mai battuto i Bok. “Gli irlandesi hanno scritto la loro storia la scorsa settimana, i Chicago Cubs hanno scritto la loro storia, ora vogliamo fare lo stesso.” Continuate a salire sulla scala di Jones e quei serpenti da incubo della Coppa del Mondo svaniranno ulteriormente dalla memoria.