Perché “Zurigo” Kerzhakov?

Perché “Zurigo” Kerzhakov?

Secondo lo stesso calciatore, la scelta della squadra è stata influenzata dall’atteggiamento dello staff tecnico guidato da Sami Hyuyapa. Lo specialista finlandese ha mostrato interesse per i servizi di Kerzhakov, che non poteva non corrompere Alexander. Ma i russi non hanno menzionato un ulteriore fattore a favore di Zurigo. Indubbiamente, il paese stesso deve essere considerato come un argomento pesante. La Svizzera con il suo elevato tenore di vita è un’ottima scelta per un giocatore che ha un ardente desiderio di divertirsi alla fine della sua carriera, piuttosto che moltiplicare il proprio conto bancario più volte.

La cosa più ingrata è discutere e costruire ipotesi sul fatto che un calciatore che sia in grado di adattarsi al gioco della sua nuova squadra ha recentemente mostrato più spesso ai suoi occhi, essendo, da chiunque, ma non solo un giocatore di recitazione. L’ultima apparizione di Kerzhakov su un campo di calcio risale al mese di giugno, quando Fabio Capello era ancora al timone della squadra nazionale, quindi puoi solo valutare le possibilità di un treno di successo per la Svizzera in senso teorico.

In teoria Kerzhakov è quasi un’opzione ideale come principale forza d’attacco per Zurigo. Giudicate voi stessi: la squadra metropolitana occupa il nono posto su dieci squadre, mentre il blu e il bianco sono tra i cinque migliori club in termini di prestazioni, ma il gioco di difesa non resiste alle critiche: 40 gol subiti in 18 partite della Super League. Se hai le risorse di attacco necessarie, puoi risolvere il problema di natura difensiva, grazie a un gioco più fruttuoso che ci aspetta.

Sulla base dei numeri nudi, vale la pena notare che i reparti di Sami Hyuyupya occupano un posto indecentemente basso in classifica. Il fatto è che Zurigo è leggermente inferiore ai leader: Basilea e Grasshopper nel numero di tiri in porta, i momenti creati, sia in attacco posizionale che in contropiede, e molti altri aspetti attaccanti. I momenti sono creati con un’invidiabile regolarità, ma Sadik ed Etudi sprecano spietatamente preziose possibilità di segnare.